XXIII Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno 3C-3B

XXIII Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno


Il giorno 21 novembre le classi 3C e 3B della “Tommaso Fiore” hanno preso parte con entusiasmo alla XXIII Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia, organizzata da Libera contro le mafie. Quest’anno l’appuntamento si è tenuto a Foggia. Scuole da tutto il paese, persino da paesi esteri, sono giunte nella città pugliese per commemorare e omaggiare l’audace sacrificio di coloro che sono veri e propri eroi i quali hanno perso la vita per il nostro bene.

32089326_1767373759982778_3963522440679653376_nLa manifestazione prevedeva un corteo che si è spostato per tutto il capoluogo pronunciando il nome di ogni singola vittima di mafia. L’atmosfera era solenne e a tratti pesanti: rendersi conto di quanti innocenti siano stati trucidati brutalmente dalle associazioni criminali è struggente, ma al contempo necessario; si tratta di una testimonianza concreta, tangibile che rende il concetto di mafia ben comprensibile a chiunque. L’iniziativa si è conclusa con un discorso di un fervente Don Ciotti, dimostratosi in grado di “indottrinare” i ragazzi all’antimafia con parole forti e marcata, le quali hanno dato vita ad una dissertazione meravigliosa.

La manifestazione ha contribuito alla maturazione degli scolari, che sono stati messi al corrente dell’aberrante fenomeno mafioso. Tutto ciò è stato utile a comprendere l’importanza del battersi contro l’illegalità e dello smascherare le angherie e non celarle omertosamente , affinché individui straordinari simili a Falcone e Borsellino,Puglisi… non lascino mai più il mondo in maniera così indegna e infima. 

32169788_1767373666649454_6505196666688110592_n

Solo con un impegno collettivo ben indirizzato è possibile porsi su un piano di influenza equipollente a quello mafioso, sino a giungere ad una società esente dall’ illegalità, una società libera e giusto , in cui la giustizia fa da padrona.

32214912_1767373549982799_2534369719293575168_nQuesto è esattamente il messaggio che Libera intendeva lanciare riunendo i ragazzi, facendoli lottare insieme per una quotidianità più serena: l’unirsi è il solo mezzo a disposizione di noi semplici cittadini per annientare la mafia.